Mistress che leva lo stress - Trapani Trasgressiva

Mistress che leva lo stress - Trapani Trasgressiva

Salve mi chiamo Mario, e faccio il critico culinario, alcune volte il mio lavoro non è soddisfacente, perchè quando assaggio faccio critiche pesanti, di piatti sbagliati nella mia vita ne ho mangiati tanti, allora per togliere lo stress, mi reco da Alessandra la mia mistress.

Mi piace andare da lei, è arrapante e interessante, ogni volta è un emozione entrare dentro al suo stanzone, pieno di giochini tutti carini, alcuni grandi altri piccini, è una vera e propria padrona esigente di tutte le pratiche è conoscente, alcune piacevoli altre dolorose ma pur sempre favolose, mi piace farmi dominare, l'importante è che il culo non venga a toccare, io ci tengo al mio buchino, non voglio che diventi largo come un camino!

La prima volta ricordo che era un fine settimana, ero a casa di Adriana la mia amante brasiliana, capì che non mi soddisfaceva più quando il pene non si alzò più, quindi decisi di cambiare e vidi su un sito una mistress, e decisi di provare.

Dalle foto era bella e sembrava anche monella, molto trasgressiva o almeno quello che serviva, era alticcia e ben messa sembrava una leonessa con quei capelli color biondo misto marrone, ero proprio in adorazione ed era bella anche l'ambientazione!

Ci incontrammo ed iniziammo, mi diede da leccare i piedi, annusai e assaggiai, sapevan di tartufo, dopo un ora non ero ancora stufo, iniziò a calpestarmi con i suoi tacchi molto alti, mi faceva male ma iniziavo ad adorare farmi dominare, poi aprì un cassettino e tirò fuori un frustino, nella punta era borchiato, alla cintura era abbinato, e al contesto era adeguato.
Iniziò a frustarmi con decisione, era un gran dolore, ma che piacere sentire lo sbattere del frustino sulla mia pelle, poi iniziò con le spalle e infine schiaffeggiò le palle, che goduria eccezionale farsi dominare!
Dopo tre ore finì il godimento, il suo trattamento mi entrò nella mente, era talmente soddisfacente!

Questa è la prima volta che l'ho incontrata, e da li mai scordata.
Da li a poco non fu più un gioco, tutte le serate furono un fuoco, di passione e trasgressione non ne potevo fare a meno anche se nella schiena di lividi ero pieno!

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI